23
Dom, Giu

Dal 5 al 12 maggio la Società San Paolo e le Figlie di San Paolo organizzano la 19ma edizione della Settimana della Comunicazione, insieme al Festival della Comunicazione che quest’anno si tiene dal 10 al 20 maggio nella Diocesi di Pinerolo in Piemonte.

Le due iniziative rappresentano una grande opportunità per celebrare la Giornata mondiale delle Comunicazioni sociali, giunta alla 58ma edizione (12 maggio), e riflettere sul messaggio del Papa che quest’anno ha come titolo “Intelligenza artificiale e sapienza del cuore: per una comunicazione pienamente umana”.

Papa Francesco nel suo messaggio mette in evidenza l’importanza di “allineare” i sistemi dell’intelligenza artificiale a una comunicazione pienamente umana. Ciò nasce dalla presa di coscienza che ogni nuova invenzione tecnologica produce inevitabilmente un cambio nella vita dell’essere umano: nella modalità di comunicare, nell’ambito lavorativo, nella formazione, nelle arti, nelle relazioni e nella cultura della società.

Questi cambiamenti si verificano con grande rapidità, per cui è ancora valida la constatazione del beato Giacomo Alberione, il quale già lo scorso secolo osservava che: «Il mondo va rapidamente evolvendosi; i centri abitati, la cultura, il commercio si spostano. Rivoluzioni pacifiche e rapide avvengono attraverso la stampa, la radio, il cinema, la televisione, i movimenti politici, sociali, industriali...» (Cfr. Carissimi in San Paolo, p. 1010). E continuava dicendo che non è possibile fermarsi, ma è necessario che l’essere umano proceda con lo stesso passo, per portare “il massimo bene a tutti”.

Viviamo infatti in una realtà in continua evoluzione, per cui dobbiamo stare al passo, correre con la stessa velocità: “Chi si ferma o rallenta è sorpassato”, diceva don Alberione.

Restare indietro significa quindi essere “disallineati” rispetto alla nuova realtà tecnologica. Per cui la parola chiave è “riallineare”, o ancora meglio “riequilibrare” ciò che non lo è più. È necessario non fermarsi per evitare il disorientamento e per ripristinare un nuovo equilibrio nel mondo che cambia. Per questo motivo il Papa indica una via preferenziale affinché questo possa avvenire, che è quella di recuperare la sapienza del cuore per rimanere pienamente umani e per ritrovare il gusto, il sapore della vita e delle relazioni.

Grandi personalità ed esperti della comunicazione offriranno all’interno della Settimana e del Festival della Comunicazione un importante contributo sulla necessità di cogliere le opportunità che l’Intelligenza Artificiale offre per il bene comune, prendendo consapevolezza dei rischi e delle implicazioni etiche, in particolare riguardo al fenomeno delle deep fake, che rischia di alterare la verità e manipolare l’opinione pubblica con la produzione di video e audio falsi che sembrano perfettamente autentici.

Ognuno di noi, in particolare gli operatori della comunicazione, è invitato a recuperare la propria ricchezza umana e trovare un equilibrio in cui l’AI supporti e potenzi le capacità umane anziché sostituirle.

Per informazioni: www.settimanadellacomunicazione.it

 

 

Dove Siamo