Typography

PDF ITA - Commenti

«Fare memoria» per i Paolini. Il Centenario come "memoriale".
Lettura teologica di un evento.

La relazione introduttiva del Convegno ci apre al senso del tempo e della memoria: in una parola alla ricchezza del "presente" in ogni momento della storia umana, affidato con generosità da Dio all'uomo. Anche qui il "paolino" scopre il senso profetico della sua missione nella storia. Scopre il valore "redentivo" della propria missione nella storia e del «poenitens cor tenete» come "memoria" dell'azione "graziosa" di Dio per gli uomini.
Attraverso la memoria, infine, noi rendiamo possibile il futuro: la nostra "attesa" non è passiva ma è una componente del futuro stesso. Esso accade secondo la nostra attesa. Attendere il futuro perciò significa vivere intensamente il presente. Ma anche il "fare memoria" implica per noi una grande responsabilità: portiamo a compimento le speranze.