04
Thu, Mar

Typography

Più di 140 mila persone sono state raggiunte tramite gli incontri virtuali su temi legati alla catechesi. Dal 29 luglio al 14 agosto scorso PAULUS Editora, la nostra casa editrice del Brasile, ha promosso un ciclo di incontri online sulla catechesi. Il tema è parte essenziale della missione di PAULUS, che non ha risparmiato sforzi per mantenere, nel tempo del distanziamento sociale, i contatti con il proprio pubblico. Sei incontri virtuali, due a settimana, trasmessi in diretta su Facebook hanno raggiunto circa 140 mila persone.

Con il format dell’intervista gli autori invitati hanno discusso i recenti progressi, le proposte e i fondamenti dei principali temi di catechesi. La partecipazione degli spettatori è stata fondamentale per il successo del ciclo. Catechisti di tutte le parti del Brasile hanno posto domande, condiviso le loro esperienze, commentato il momento che stavano vivendo e hanno ringraziato per questa opportunità di formazione. Durante gli incontri, PAULUS ha conteggiato circa 35 mila interazioni di engagement, tra like, commenti e condivisioni.

L’apertura del ciclo è stata affidata a don Humberto Robson, che ha parlato della vocazione, del ministero e della missione del catechista. Il secondo appuntamento ha avuto come tema “Catechesi degli adulti”. Su questo argomento ha parlato fratel Nery. Nella seconda settimana, Rosemary Fernandes ha presentato alcuni sviluppi sul tema “Mistagogia oggi”. Nella stessa settimana, don Vanildo de Paiva ha parlato di due dimensioni fondamentali della fede cristiana: catechesi e liturgia. Al penultimo incontro, Altierez dos Santos, consulente per la catechesi di PAULUS Editora, ha offerto una riflessione sulla catechesi per i bambini. Ha concluso il ciclo don Paulo César Gil, che ha approfondito il tema “catechesi e famiglia”.

La catechista Olirdes Steinert, che ha seguito tutto il ciclo, ha espresso la sua gratitudine per le conoscenze acquisite: «Gratitudine a PAULUS per questa iniziativa densa di contenuti in questo momento particolare. Non si può dire che un incontro fosse migliore dell’altro, perché erano tutti ottimi», ha concluso. Gli incontri in diretta sono stati condivisi da oltre mille e cento internauti. Possono anche essere consultati nei canali di PAULUS Editora su Instagram e Youtube.