14
Sat, Dec

Siamo chiamati, noi paolini, “evangelizzatori-comunicatori”, ad esempio dell’apostolo Paolo, a lasciarci interpellare dal Vangelo: domandiamoci se esso è davvero il “vademecum” per la nostra vita di ogni giorno e per le scelte da operare. Come ci ricorda nella recente lettera Apostolica Papa Francesco, scrivendo a tutti i consacrati in occasione dell’apertura dell’Anno della Vita Consacrata, “Il vangelo è esigente e domanda di essere vissuto con radicalità e sincerità. Non basta leggerlo (eppure lettura e studio rimangono di estrema importanza), non basta meditarlo (e lo facciamo con gioia ogni giorno). Gesù ci chiede di attuarlo, di vivere le sue parole” (nº 2).

Testo completo (pdf): ITA