04
Lun, Lug

Typography

“Placet o no placet, è questo il dilemma!” Parafrasando la famosa esclamazione dell’Amleto di William Shakespeare, così possiamo riepilogare i lavori finali dell’Assemblea capitolare, approvando alcune mozioni e soprattutto le 6 priorità e le 27 linee operative che compongono il Documento programmatico, diviso nei tre nuclei che ci hanno accompagnato sin dall’inizio dei lavori, tramite l’Instrumentum laboris: 1. Il Paolino e le sue radici carismatiche, 2. Il Paolino in missione: formazione integrale per la missione, 3. Una Congregazione sinodale.

Approvato il Documento programmatico 2022-2028 all’unanimità – quindi il placet sinodale supera il dilemma! –, nel pomeriggio di venerdì sono stati approvati anche due messaggi importanti che riceverete presto: uno destinato alle comunità della Società San Paolo e un secondo alla Famiglia Paolina di tutto il mondo. Fratelli e sorelle che hanno seguito molto da vicino i lavori capitolari, supportandoci nella preghiera e nell’amicizia.

Essere accolti da Papa Francesco in Udienza questa mattina di sabato è ugualmente stato rinvigorente. Dal Papa abbiamo sentito grande vicinanza e amicizia: ci ha dato un messaggio particolarmente significativo. Dopo aver consegnato il suo discorso scritto a don Domenico, il Papa ha parlato a braccio ai Capitolari, sottolineando l’importanza della nostra missione nel mondo della comunicazione: “Voi siete apostoli della comunicazione”, ha cominciato, per poi esortarci: “Voi avete la vocazione di comunicare in modo pulito, evangelicamente… Non solo comunicare, ma anche redimere la comunicazione dallo stato in cui è oggi… La vostra vocazione è che la comunicazione sia fatta pulita, chiara, semplice. Non trascurare questo, è molto importante!” Infine il Papa ci ha incoraggiato ad andare avanti nel comunicare Cristo al mondo: “Grazie per la vocazione a comunicare nella Chiesa. Andate avanti su questo: la Chiesa ha bisogno di questo. Io vi ringrazio tanto. Coraggio e avanti!” Il discorso completo è disponibile su www.vatican.va.

Tornati ad Ariccia, questo pomeriggio è stato destinato alle ultime comunicazioni e al discorso conclusivo del nuovo Superiore generale, che ha ringraziato tutti quelli che hanno collaborato per il buon esito del Capitolo e ha ricordato alcuni momenti fondamentali di questo percorso capitolare insieme ad altri elementi essenziali da tener presente nel prossimo sessennio.

Vi invitiamo una volta ancora a guardare sul nostro sito istituzionale tutte le informazioni, le foto e i documenti prodotti durante l’XI Capitolo generale, che sarà ufficialmente concluso con la solenne celebrazione eucaristica nella Basilica Regina degli Apostoli (Roma), alle ore 11.30 di domani, domenica 19 giugno, a cui vi invitiamo a partecipare presenzialmente o virtualmente attraverso il canale Youtube della Società San Paolo (@sspinformationservice).

Invocando la benedizione di Gesù Maestro Via, Verità e Vita, i Capitolari salutano ciascuno di voi, invitandovi adesso ad accogliere il Documento programmatico – firmato da tutti i Capitolari solennemente durante i vespri di venerdì 17 giugno – e a farlo germogliare come segno di vita nuova in ogni comunità.

 

Ariccia, Casa Divin Maestro, 18 giugno 2022

Darlei Zanon


  pdf ITA (189 KB) pdf ESP (383 KB) pdf ENG (382 KB)

 

Agenda Paolina

04 Luglio 2022

Feria (verde)
S. Elisabetta di Portogallo
Os 2,16.17b-18.21-22; Sal 144; Mt 9,18-26

04 Luglio 2022

* Nessun evento particolare.

04 Luglio 2022

SSP: D. Antonio Brotto (1981) • FSP: Sr. Pia Geraci (2010) • PD: Sr. M. Gervasina Zinnamosca (1950) - Sr. M. Mercedes Milani (1996) - Sr. M. Bernardetta Kuraszewicz (2021) • IGS: D. Francesco Guarneri (2013) • ISF: Giovanna De Stavola (2010) - Lamberto Benvenuti (2017).

Pensiero del Fondatore

04 Luglio 2022

Nell’Eucaristia Gesù continua ad umiliarsi. Qui si è nascosto sotto le apparenze di pane. Quanto è amabile in questo annientamento. Sulla croce era nascosta la divinità, ma qui è celata anche l’umanità. È possibile abbassarsi di più? Egli può veramente dire: «Imparate da me che sono mite ed umile» (APD47, 523).

04 Luglio 2022

En la Eucaristía Jesús sigue humillándose. Aquí está escondido bajo las apariencias de pan. ¡Cuánta amabilidad en este anonadamiento! En la cruz estaba escondida la divinidad, pero aquí está encubierta también la humanidad. ¿Cabe rebajarse más? Él puede verdaderamente decir: «Aprended de mí que soy manso y humilde» (APD47, 523).

04 Luglio 2022

In the Eucharist Jesus continues to humble himself. He is hidden here under the appearance of bread. How lovable he is in this annihilation. On the cross, the divinity was hidden, hidden here before us, too, is the humanity. Is it possible to lower oneself more? He can truly say: “Learn from me, for I am meek and humble” (APD47, 523).