06
Sáb., Jun.

Typography

Dal 1950, a metà novembre e per una settimana, Montréal vive al ritmo del Salone del Libro, il grande evento culturale annuale della città e il punto di riferimento dell’edizione in lingua francese nel continente nordamericano. Il periodo coincide con l’arrivo dei primi fiocchi di neve, anticipando la magia del Natale e il desiderio di una buona lettura nel caldo di casa.
​Nell’ultima edizione, 120 000 visitatori, 880 espositori, 2 500 autori/autrici hanno confermato la vitalità di quest'appuntamento. Le ragioni sono molteplici, ma due in particolare meritano attenzione: in passato, la tenace resistenza del Québec alla supremazia della lingua inglese con una politica di salvaguardia del francese attraverso la rete delle scuole cattoliche e delle parrocchie. E a partire dagli anni ’50, il fenomeno della rivoluzione tranquilla, cioè la presa di coscienza di un’identità territoriale, sociale, culturale, artistica autonoma e propria al Québec. La rivoluzione avrà un influsso determinante nel campo della letteratura e delle arti e vedrà sorgere un’industria culturale in opposizione anche all’invadenza della letteratura francese che considerava il Québec come un territorio d’oltremare (“quattro acri di neve” secondo Voltaire). L’illustrazione di questa fioritura culturale si riscontra in un dato importante: i membri dell’ANEL (Association nationale des éditeurs de livres) sono piu di 100, con un’ampia diversificazione che tocca tutte le discipline etutti i settori della creazione artistica.
​Allo sviluppo dell’editoria nazionale ha contribuito in maniera significativa anche Médiaspaul, in particolare nel campo della letteratura giovanile con il periodico Vidéo-Presse, le collane di romanzi, di album illustrati, di sussidi scolastici. Significativo inoltre il ruolo di Médiaspaul come editore dei testi dell’Ufficio catechistico del Québec.
​Gli editori che al Salone del libro propongono un nutrito catalogo di letteratura religiosa sono due: Médiaspaul e Novalis. La nostra casa editrice è apprezzata e conosciuta dal pubblico e stimata dalla Chiesa locale. Anche quest’anno siamo presenti con le novità dell’anno e i titoli più rappresentativi e popolari del nostro catalogo. In sintonia con il clima natalizio, presentiamo due originali album illustrati che raccontano il Natale, l’uno immerso nel mondo eschimese, l’altro innovativo per quanto riguarda l’iconografia tradizionale e l’approccio pastorale.
​Nella ricca varietà delle parole umane offerte all’intelligenza e al cuore dei lettori durante questi giorni, Médiaspaul offre il suo generoso contributo con la proposta di una Parola, declinata in mille modi, portatrice di verità e di vita.

Onde estamos