18
Ven, Set

Typography

«La Famiglia Paolina aspira a vivere integralmente il Vangelo di Gesù Cristo, Via, Verità e Vita, nello spirito di san Paolo, sotto lo sguardo della Regina degli Apostoli. In essa non vi sono molte particolarità né devozioni singolari, né soverchie formalità; ma si cerca la vita in Cristo Maestro e nella Chiesa… Segreto di grandezza è modellarsi su Dio, vivendo in Cristo. Perciò sempre chiaro il pensiero di vivere e operare nella Chiesa e per la Chiesa; di inserirsi come olivi selvatici nella vitale oliva, Cristo-Eucaristia; di pensare e nutrirsi di ogni frase del Vangelo, secondo lo spirito di san Paolo… Tutto l'uomo in Gesù Cristo, per un totale amore a Dio: intelligenza, volontà, cuore, forze fisiche. Tutto: natura, grazia e vocazione per l'apostolato. Carro che corre poggiato sopra le quattro ruote: santità, studio, Apostolato, povertà» (Beato Giacomo Alberione, AD 100).

«La Famiglia Paolina ha una sola spiritualità: vivere integralmente il Vangelo; vivere nel Divin Maestro in quanto Egli è la Via, la Verità e la Vita; viverlo come lo ha compreso il suo Discepolo San Paolo» [Beato Giacomo Alberione, UPS 3 (1962) 187].

Agenda Paolina

18 Settembre 2020

Feria (verde)
1Cor 15,12-20; Sal 16; Lc 8,1-3

18 Settembre 2020

* Nessun evento particolare.

18 Settembre 2020

SSP: Fr. Angelo Bolzon (2010) - D. Lorenzo Stefano Costa (2011).

Pensieri del Fondatore

18 Settembre 2020

Sempre plasmare alla bontà, ai pensieri benevoli, al vero desiderio del bene altrui, con una continua lotta all’egoismo. Il cuore formato ama tutti: non nutre rancori, né invidie (ACV, p. 128).

18 Settembre 2020

Hay que modelar siempre al joven en la bondad, en los pensamientos benévolos, en el auténtico deseo del bien ajeno, como una continua lucha al egoísmo. El corazón bien formado ama a todos, no nutre rencillas ni envidias (ACV, p. 128).

18 Settembre 2020

Always form yourself in goodness, in benevolent thoughts, in true desire for the good of others, through a continuous struggle against egoism. A formed heart loves everybody: it does not feed on rancour nor envies (ACV, p. 128).