06
Sam, Mar

Typography

Quest'anno il ricordo liturgico del Beato Timoteo Giaccardo orienta la nostra attenzione soprattutto sulla grazia del suo sacerdozio. Cento anni fa, il 19 ottobre 1919, Giuseppe Giaccardo di 23 anni, membro della comunità religiosa emergente, è stato ordinato sacerdote dal vescovo di Alba, Francesco Re.

Il Beato Timoteo non ha trascurato il dono ricevuto durante l'ordinazione, ma l'ha moltiplicato per la gloria di Dio e la salvezza degli uomini. Ha sempre avuto la gratitudine verso Dio per la grazia che non si sentiva degno. Ha anche notato il ruolo di Maria nella sua vocazione sacerdotale. In occasione del 25° anniversario del suo sacerdozio, il 19 ottobre 1944, scrisse nel suo Diario: “Mi è dolcissimo con atto esplicito ricordare e ringraziare la Madonna, poiché ogni sacerdozio esce dal suo cuore; e il mio ne uscì con una sovrabbondanza di affetto, di cura, di provvidenza, di grazia, di vita”. Queste parole riflettono bene la caratteristica mariana della spiritualità del Beato.

Dio nei suoi piani provvidenziali voleva il Beato Timoteo come il cooperatore più stretto e fedele di don Giacomo Alberione e come persona che condivide con il Fondatore la preoccupazione paterna e la responsabilità per la nascente Famiglia Paolina. Dio ha inscritto nella vocazione di Timoteo la missione dell'educatore e formatore di molte generazioni di paolini e di paoline. Dio lo voleva anche come precursore del cammino di santificazione attraverso l'apostolato della comunicazione. Il beato Timoteo completò il suo servizio sacerdotale e il processo della sua cristificazione offrendo la propria vita per la vita della Congregazione delle Pie Discepole del Divin Maestro. Il 24 gennaio 1948 il fedele servitore tornò alla casa del Padre per ricevere la corona della giustizia preparata per lui da Gesù Maestro.

Per questo speciale ricordo del Beato Timoteo di quest'anno abbiamo preparato tre proposte che ci aiuteranno ad apprezzare di nuovo il dono della sua persona e della sua vita per la Famiglia Paolina:

Il cortometraggio "Un giorno di grazia" ricorda una nota del giorno dell'ordinazione che il Beato Timoteo ha scritto nel suo "Diario". Abbiamo anche preparato le traduzioni del testo nelle seguenti lingue: inglese, spagnolo, portoghese, francese e polacco. Per usarli come sottotitoli dovete selezionare l'opzione della lingua nelle impostazioni nella finestra del video di YouTube.

«Beato Timoteo Giaccardo. “Un altro Cristo”» ( pdf ITA (413 KB) pdf ESP (451 KB) pdf ENG (526 KB) ) di don George Kalitholil è un articolo con un ricordo della persona ed opera della vita del Primo Sacerdote Paolino.

L'articolo "Giaccardo e Borello: un unico sacerdozio" ( pdf ITA (535 KB) pdf ESP (544 KB) pdf ENG (537 KB) pdf POR (534 KB) ) di don Gabriel Rendon caratterizza l'idea del sacerdozio paolino secondo il pensiero del Beato Giacomo Alberione. L'autore lo fa sulla base di esempi della vita del Beato Timoteo, che rappresenta il sacerdozio ministeriale, e del Venerabile Andrea Borello, partecipante al sacerdozio universale dei fedeli.

Ringraziando Dio per le opere che ha fatto nella persona del Beato Timoteo Giaccardo e attraverso il suo impegno apostolico, chiediamo che “per sua intercessione, nella Chiesa e nel mondo, gli strumenti della comunicazione sociale siano rettamente adoperati per condurre al bene e contribuiscano validamente in ogni luogo alla diffusione del messaggio evangelico” (dalla Colletta).

 

Agenda Paolina

6 mars 2021

Feria (viola)
Mi 7,14-15.18-20; Sal 102; Lc 15,1-3.11-32

6 mars 2021

* SJBP: 1983 a Payneham Adelaide (Australia).

6 mars 2021

SSP: D. Piergiorgio Beretta (2015) • FSP: Sr. Pancrazia Musso (1999) - Sr. M. Assunta Lecco (2000) • PD: Sr. M. Gemma Dal Masetto (2000) • IGS: D. Nazzareno Capozucca (1977) • IMSA: Rosa Cimino (1997) • ISF: Salvatore Castiglia (2003) - Matteo Dellerba (2014).

Pensieri del Fondatore

6 mars 2021

Non una comunione soltanto di corpo o soltanto di cuore o soltanto di volontà, ma in primo luogo di mente; unirci con la più nobile nostra facoltà alla mente di Gesù; per avere con lui una sola mentalità (ACV, p. 100).

6 mars 2021

No basta una comunión solo de cuerpo o solo de corazón o solo de voluntad, sino en primer lugar de mente; hemos de unirnos con nuestra más noble facultad a la mente de Jesús, para tener con él una sola mentalidad (ACV, p. 100).

6 mars 2021

It is not a Communion only of body or only of heart or only of will, but first of all of mind; to unite ourselves with our most noble faculty to the mind of Jesus; to have one mentality with him (ACV, p. 100).