21
Thu, Nov

Sabato 25 maggio, con l’Eucarestia presieduta dal Superiore generale, don Valdir José De Castro, celebrata nella Sottocripta del Santuario Regina degli Apostoli, si è concluso l’anno formativo del Corso sul Carisma. Un appuntamento sempre intenso per i 21 membri della Famiglia Paolina provenienti da diverse Nazioni che vi hanno partecipato, e per tutti coloro che hanno accompagnato queste sorelle e questi fratelli. È stata anche l’occasione per ringraziare don Teofilo Perez per i 22 anni di insegnamento al Corso del Carisma, una presenza, la sua, capace di comunicare passione per la vita paolina, per ciò che è il “concentrato” del nostro vivere ovvero le Costituzioni, come lui stesso ha detto nel suo intervento.

Nell’omelia, don Valdir ha incoraggiato gli studenti a tradurre nel loro contesto di vita tutto ciò che hanno gustato, ricordando un passaggio di Papa Francesco: «Ogni carisma per vivere ed essere fecondo è chiamato a decentrarsi, perché al centro ci sia solo Gesù Cristo. Il carisma non va conservato come una bottiglia di acqua distillata, va fatto fruttificare con coraggio, mettendolo a confronto con la realtà presente, con le culture, con la storia, come ci insegnano i grandi missionari dei nostri istituti». Parole che sono un invito a rendere fecondo il nostro carisma nelle diverse culture, come oggi farebbe san Paolo, come il Beato Alberione ha trasmesso a tutta la Famiglia Paolina.