22
Mer, Gen

Negli ultimi cinquant’anni, nella Chiesa cattolica, l’amore per la Bibbia è cresciuto in tanti modi: sono cambiate la preghiera, la catechesi, la liturgia. Eppure, non si è ancora affermata pienamente tra i credenti la familiarità con la Bibbia.

Probabilmente è stato proprio questo il motivo che ha spinto Papa Francesco a suggerire, al termine dell’anno giubilare della misericordia, che la Chiesa intera dedicasse una domenica a questo inesauribile tesoro: «Sarebbe opportuno che ogni comunità, in una domenica dell’Anno liturgico, potesse rinnovare l’impegno per la diffusione, la conoscenza e l’approfondimento della Sacra Scrittura: una domenica dedicata interamente alla Parola di Dio, per comprendere l’inesauribile ricchezza che proviene da quel dialogo costante di Dio con il suo popolo» (Misericordia et misera 7).

La Comunità Sant’Egidio, fondata da Andrea Riccardi, e la Società San Paolo, fondata dal Beato Giacomo Alberione, coinvolgendo diverse diocesi in Italia e nel mondo, stanno cercando di dare un primo volto concreto a tale desiderio. La data scelta è quella dell'ultima domenica di settembre (quest'anno il 24), prossima alla festa di San Girolamo.

Per aiutare la Chiesa a rimanere discepola di quella Parola che da sempre è «viva ed efficace».


Sussidio

12345678

Sussidio - Domenica della Parola 2018

Agenda Paolina

21 Gennaio 2020

Memoria di S. Agnese, vergine e martire (rosso)
1Sam 16,1-13; Sal 88; Mc 2,23-28

21 Gennaio 2020

* Nessun evento particolare.

21 Gennaio 2020

SSP: D. Giuseppe Bistolfi (1999) - D. João Manuel Filipe Gomes (2011) - D. Fruto Rosales (2014) • FSP: Sr. M. Annita Firmo (1974) - Sr. M. Franca Janniello (1987) - Sr. M. Gesuina Quaranta (2001) • PD: Sr. M. Rachele Vegetti (2015) • SJBP: Sr. Francesca Trettel (1993) • AP: Sr. Franca Laratore (2019).

Pensieri del Fondatore

21 Gennaio 2020

Beato chi si sarà fatto povero, volontariamente, per Gesù; poiché tutto ciò che avrà dato al Signore, si cambierà in ricchezza eterna. Beati i poveri, perché di essi sarà il regno dei cieli... Nessuno può servire a due padroni, nessuno può tenere il piede in due staffe: o si serve alla comodità e all’avarizia, o si serve a nostro Signor Gesù Cristo (I Novissimi..., 66-67).

21 Gennaio 2020

Dichoso quien se haga pobre voluntariamente por Jesús, pues todo cuanto dé al Señor se cambiará en riqueza eterna. Dichosos los pobres, porque de ellos será el reino de los cielos... Nadie puede servir a dos amos, nadie puede tener el pie en dos estribos: o se sirve a la comodidad y a la avaricia, o se sirve a nuestro Señor Jesucristo (Los Novísimos..., 66s).

21 Gennaio 2020

Blessed is he who will have become poor, willingly, for Jesus; for all that he has given to the Lord will be changed into eternal wealth. Blessed are the poor, for theirs will be the kingdom of heaven... No one can serve two masters, no one can keep his foot in two stirrups: either one serves comfort and avarice, or one serves our Lord Jesus Christ (I Novissimi..., 66-67).