03
Ven, Apr

Typography

Dopo 25 anni della creazione del Marchio SAN PAOLO, accogliendo i suggerimenti delle diverse Circoscrizioni e in risposta alle tante lacune, specialmente con l’avvento della rete e degli strumenti digitali, il CTIA ha voluto aggiornare il Manuale di Applicazione del Marchio, pubblicato inizialmente in forma cartacea e successivamente in CD-ROM e nel sito web. 

La cura nell’uso del marchio, su cui il CTIA è chiamato a vigilare, è essenziale e porterà a ridare valore ai contenuti che il marchio vuole esprimere, ma esalterà anche la consapevolezza che una chiara e autorevole rappresentazione dell’immagine istituzionale – insieme sintesi ed espressione della nostra mission – parte da un corretto uso dello strumento simbolico per eccellenza di ogni organizzazione: il brand o marchio che la distingue. 

In questo modo il manuale diventa norma e guida di facile applicazione per tutti gli addetti: designer, editore, tecnico della produzione, stampatore, promotore, ecc. L’uso costante del manuale permetterà alla Società San Paolo di presentarsi ed ottenere una forte coerenza di immagine fra la propria missione e la sua lettura da parte di pubblici multiculturali. 

Download Link 

Logo

ITAESP


* Per chiarire ogni dubbio sulla applicazione del presente Manuale o indicare possibile correzione, chiediamo gentilmente di scrivere a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pensieri del Fondatore

03 Aprile 2020

Nella speranza noi dirigiamo i nostri desideri verso il cielo, i beni eterni, i beni spirituali e allora l’anima, tesa verso i beni spirituali, il paradiso, rinuncia a tutto, ecco, fa il voto di povertà, cioè distaccarsi dalla terra perché con le sue ali possa librarsi ed elevarsi di più ai beni celesti. Dio solo mi basta, allora. Deus meus et omnia (APD57, 242).

03 Aprile 2020

Con la esperanza dirigimos nuestros deseos al cielo, a los bienes eternos, los bienes espirituales, y entonces el alma en tensión hacia esos bienes espirituales, hacia el paraíso, renuncia a todo, y hace el voto de pobreza, es decir decide soltarse de la tierra para poder aletear y elevarse cada vez más a los bienes celestes. Solo Dio basta: Deus meus et omnia (APD57, 242).

03 Aprile 2020

In hope we direct our desires to heaven, the eternal goods, the spiritual goods, and then the soul, stretched out towards spiritual goods, paradise, renounces everything. So here, one makes the vow of poverty, that is to be detached from the earth so that with its wings one can soar and rise more to the heavenly goods. God alone is enough, then. Deus meus et omnia (APD57, 242).