06
Lun, Jul

Typography

Buenos Aires, Santiago de Compostela, Czestochowa, Denver, Manila, Parigi, Roma, Toronto, Colonia, Sidney, Madrid, Rio de Janeiro. E ora Cracovia (26-31 luglio)! Ecco le città della Giornata Mondiale della Gioventù. Un evento ecclesiale che coinvolge, in modo diverso, tutte le diocesi del mondo, le numerosissime associazioni giovanili cattoliche ma non di meno la vita consacrata.

Anche la Famiglia Paolina è presente, rappresentata dai nostri fratelli e sorelle che vivono in Polonia, ma non solo. Non è la prima volta, visto che, per citare solo le ultime città, a Madrid e a Rio de Janeiro non siamo mancati. Ogni città è un appuntamento importante per incontrare il Papa e insieme vivere un’esperienza di fede, di fraternità e di gioia. Essere alla GMG come Famiglia Paolina è sempre stata l’occasione per condividere con i giovani il nostro carisma, i nostri modi di annunciare il Risorto, vivendo da Famiglia.

«Beati i misericordiosi, perché troveranno misericordia» (Mt 5,7). È il tema di questa edizione della GMG, sulle orme del Giubileo straordinario della Misericordia. Del volto di Dio, il Misericordioso, i giovani ascolteranno la testimonianza di san Giovanni Paolo II e di santa Faustina Kowalska e saranno invitati a ravvivare il rapporto con Gesù, che desidera incontrarli e far sentire loro tutto il suo amore.

Cento anni fa, in un contesto storico ben diverso, anche il giovane adolescente Giacomo Alberione ha sentito il passaggio di Dio nella sua vita e da quell’incontro tutto è cambiato. Parlando della sua vocazione, in Abundantes Divitae (13-22), egli descrive la notte di luce come il momento dal quale è scaturita la missione particolare. Leggendo queste pagine don Giacomo usa più volte il verbo “sentire” in riferimento al prepararsi a far qualcosa per il Signore e gli uomini del nuovo secolo e alla presenza di Dio nella sua vita; altre persone in futuro avrebbero sentito quanto lui sentiva: «Venite a me, voi tutti» (Mt 11,28). Questo convergere dei giovani a Cracovia è uno degli appuntamenti di questa chiamata, risposta all’invito «venite a me»!

A Cracovia, o in altre mille città del mondo, Dio sempre invita, sempre chiama i giovani di ogni tempo. Quando rispondono, nascono desideri nuovi, si inizia a sentire interiormente che la sua chiamata è per una gioia piena e per diventare missionari di questa gioia.

Penso che ancora oggi i giovani possano fare l’esperienza del giovane Giacomo e, perché no, iniziare un percorso vocazionale sulle orme di san Paolo, nella Famiglia Paolina. Allo stesso tempo, però, noi Paolini siamo davanti a una nuova opportunità: essere là dove i giovani si trovano, alle volte nei social network, altre nelle realtà associative ecclesiali, nelle università oppure in altri luoghi esistenziali preparati dalla Provvidenza… Anche per noi è giunto il tempo di sentire la necessità di costruire un nuovo modo di relazionarci con i giovani.

Sito officiale: www.krakow2016.com

Agenda Paolina

06 Julio 2020

Feria (verde)
S. Maria Goretti, vergine e martire
Os 2,16.17b-18.21-22; Sal 144; Mt 9,18-26

06 Julio 2020

* SSP: 1959 Casa Divin Maestro ad Ariccia (Italia) • FSP: 1957 a Mantova (Italia).

06 Julio 2020

SSP: Fr. Giacomo Valdameri (1991) • FSP: Sr. M. Amalia Ortega (1968) - Sr. Vitaliana Lot (1997) - Sr. Teresa Maria Bernardini (2010) - Sr. Immacolata Delmonte (2012) - Sr. M. Pacis Nagahashi (2014) - Sr. Margarita Fracaroli (2015) • PD: Sr. M. Agnese Inga (2006) • ISF: Donata Luperto (1993).