09
Qui., Abr.

Typography

Nei giorni 23-24 aprile i Governi provinciali italiani di SSP, FSP, PDDM, SGBP, AP si sono incontrati a Roma, in Via Alessandro Severo, per un momento comune di formazione, di preghiera, di scambio e di confronto su argomenti e problematiche dei vari Istituti. Nel suo saluto iniziale, don Eustacchio Imperato, Superiore provinciale della SSP, ha illustrato gli obiettivi dell’incontro: conoscersi, condividere e programmare qualche iniziativa in comune.

Dopo una breve presentazione da parte di ogni partecipante, i Superiori provinciali hanno illustrato la realtà dei rispettivi Istituti evidenziandone le gioie e le fatiche e presentando qualche iniziativa significativa già in corso o in programma per il prossimo futuro. Ha fatto seguito un vivace dibattito e numerose sono state le domande di chiarimento e confronto.

Nel pomeriggio del 23 aprile, don Giuseppe Forlai, membro dell’Istituto Gesù Sacerdote, ha tenuto una relazione sul tema: “Cor poenitens tenete”- Il vero Pentimento, secondo il “sogno” del nostro Padre e Fondatore, il Beato Giacomo Alberione e alla luce del Giubileo della Misericordia. Attingendo alla Parola di Dio, alla tradizione dei Padri della Chiesa e dei Maestri dello Spirito, ha illustrato il cammino di un cuore penitente, i mezzi ascetici per favorire il dono del “dolore dei peccati” che nasce dalla gratitudine nei confronti di Dio e presentato come il vertice della perfezione.

Domenica 24 aprile, dopo la Celebrazione eucaristica nella Sottocripta del Santuario Regina degli Apostoli, molto partecipato e fecondo è stato il momento della programmazione di qualche iniziativa da concretizzare insieme come Famiglia Paolina in Italia. Varie sono state le proposte e tra queste ne sono state scelte alcune la cui realizzazione è già in programma nei prossimi mesi e di cui verrà fornita, a suo tempo, un’apposita informazione.

A conclusione dell’incontro, nel salutare i partecipanti, don Eustacchio ha espresso la sua gioia per l’attuazione di questa Assemblea. Ha manifestato inoltre la sua speranza per un maggiore impegno comune a camminare insieme come Famiglia, soprattutto nella dimensione del discernimento, elemento di crescita e di ricerca della volontà di Dio per ogni singolo Istituto.

Onde estamos