28
Mar, Set

Typography

La celebrazione eucaristica della domenica con l'arcivescovo è diventata l'occasione per riconfermare la gioia di essere apostoli in questa terra. Tra le parole di stima e di speranza di mons. Lanfranchi vogliamo condividere alcuni passaggi: "I mezzi di comunicazione sono come strumenti sacri per il servizio del Paolino a Dio, un servizio che diventa servizio alla cultura incentrata sull'uomo integrale. La sua attività apostolica è strettamente legata alla spiritualità, perché così è nata con il Beato Alberione... Alberione parlava dei giubilei come di celebrazioni in piedi nel senso che dovevano aprire al futuro e non semplicemente guardare il passato. Sono sicuro che nella fedeltà alle vostre radici e al vostro carisma, nell'unità di vita, il vostro carisma sarà ancora grazia vivente per noi e tutta la chiesa".

Insieme a molte persone che han partecipato alla celebrazione abbiamo inaugurato una mostra fotografica dal titolo "Da Alba al mondo .... passando per Modena", seguita da un rinfresco. Il pomeriggio è stato dedicato a far conoscere don Alberione apostolo con il cinema.
Una festa semplice e bella allo stesso tempo, vissuta con la gioia di chi ha ricevuto un grande dono: la vita paolina.