18
Tue, Feb

MenegonITA

Dal Brasile ci giunge notizia che, alle ore 0,45 locali di oggi, domenica 21 marzo 2004, il Signore ha chiamato all’eternità il nostro caro fratello Discepolo del Divin Maestro FR. PEDRO FRANCISCO MENEGON 85 anni di età, 60 di vita paolina, 58 di professione religiosa.

È deceduto presso l’ospedale “Santa Paula” di São Paulo, dov’era ricoverato da alcuni giorni per l’aggravarsi della forma tumorale con la quale conviveva da qualche anno. Nato a Tabapua (São Paulo, Brasile) il 30 ottobre 1918, entrò in Congregazione nella casa di São Paulo il 30 agosto 1943, all’età di 24 anni, con alle spalle un’esperienza di lavoro come agricoltore. Compiuto il noviziato nella medesima casa, emise la prima professione religiosa il 19 marzo 1946, assumendo il nome nuovo di Francisco; si consacrò in perpetuo al Signore sei anni più tardi, il 19 marzo 1952.

Agenda Paolina

February 18, 2020

Feria (verde)
Gc 1,12-18; Sal 93; Mc 8,14-21

February 18, 2020

* PD: 2017 a Codajás (Brasile) • SJBP: 2007 a Londrina (Brasile).

February 18, 2020

SSP: Nov. Ildebrando Pelliccia (1935) - D. Giovanni Battista Di Cesare (2011) - Fr. Amorino Remelli (2014) - Fr. Vicente Ramón Hernández Muñoz (2019) • FSP: Sr. M. Cecilia Calabresi (1999) - Sr. Maria de Lourdes Belém (2009) - Sr. M. Assunta Cantone (2015) • PD: Sr. M. Auxilia Fernández (2011).

Thoughts

February 18, 2020

La povertà è la tendenza a ciò che è più povero, più semplice. È il distacco da quelle cose che formano la comodità, l’agiatezza, il benessere della vita presente. È virtù che inclina il cuore, la volontà verso quello che è più povero. Notate che vi è la povertà di effetto e la povertà di affetto. La prima è quella di chi non ha; la seconda è quella di chi ha ma è distaccato (FSP46, p. 144).

February 18, 2020

La pobreza es la tendencia a lo que es más pobre, más sencillo. Es el desapego de las cosas que conforman la comodidad, el confort, el bienestar de la vida presente. Es una virtud que inclina el corazón y la voluntad hacia lo que es más pobre. Notad que hay una pobreza efectiva y una pobreza afectiva. La primera es la de quien no tiene; la segunda es la de quien tiene pero se muestra desprendido (FSP46, p. 144).

February 18, 2020

Poverty is the tendency to what is poorest, simplest. It is the detachment from those things that form the comfort, the well-being of the present life. It is a virtue that inclines the heart, the will towards the poorest. Note that there is the poverty of effect and poverty of affection. The first is that of those who do not have it; the second is that of those who have it but are detached (FSP46, p. 144).