22
Sun, Sep

Typography

Con la Celebrazione eucaristica presieduta dal Superiore generale, don Valdir José De Castro, e con la presenza delle Superiore generali, sabato 19 maggio si è aperto il Convegno Internazionale dei Cooperatori Paolini nel loro Centenario della nascita. Provenienti da 25 Paesi, i 300 Cooperatori si sono dati appuntamento presso il Santuario di Maria Regina degli Apostoli, nella Solennità liturgica a lei dedicata.

Un incontro liturgico che ha ribadito la internazionalità del carisma paolino e della nostra missione. Infatti nell’omelia il Superiore generale ha sottolineato che «nelle diversità di lingue e nelle ricchezze delle culture, ogni Cooperatore Paolino è chiamato ad aprirsi allo Spirito per svegliare il mondo con la luce del Vangelo, come enuncia il tema dell’Anno Centenario», seguendo le orme di san Paolo: «Questo suppone che il Cooperatore sia un discepolo-missionario dal “colore paolino”, imitando l’Apostolo delle genti soprattutto nella sua comunione profonda con Cristo crocifisso e risorto, consapevole, come abbiamo sentito nella seconda lettura, che colui che possiede lo Spirito del Figlio di Dio è “figlio di Dio” (cfr. Gal 4,6-7). A partire da questa chiara identità deve rendere testimonianza con ardore e con audacia».

A tutti i Cooperatori Paolini il nostro augurio!

Omelia del Superiore generale (PDF)