27
Gio, Giu

Incontro 2008

ITA - ESP - ENG

Ariccia (Roma). Giovedì pomeriggio, 6 novembre 2008, il Superiore generale don Silvio Sassi, assistito dai Presidenti del SIF e del CTIA, ha incontrato la Giunta dei Superiori maggiori iberoamericani (CIDEP) e ha proceduto alla nomina del nuovo Presidente della medesima e del CIDEP nella persona di don Valdir José de Castro. Inoltre, ha analizzato con i responsabili delle sette Circoscrizioni del CIDEP le principali problematiche riguardo alla promozione vocazionale, alla formazione e alla missione apostolica.

Venerdì mattina, il Superiore generale, accompagnato dai Presidenti del SIF e del CTIA e con la stessa finalità dell’incontro del giorno precedente, ha partecipato alle sedute degli altri due gruppi geografico-linguistici della Società San Paolo: il CAP-ESW, che ha come Segretario permanente don Celso Godilano, Superiore regionale di GB-Irlanda, e il Gruppo Europa, che ha come Presidente don Antonio Maroño, Superiore provinciale di Spagna.

Venerdì pomeriggio, 7 novembre, i Superiori maggiori si sono ritrovati insieme al Governo generale per condividere le loro preoccupazioni e per riflettere su alcune nuove iniziative che dovranno svilupparsi, a Dio piacendo, nel prossimo futuro: l’eventualità di costituire l’Osservatorio paolino di comunicazione e cultura, le linee comuni da seguire nella costruzione o nell’aggiornamento dei siti internet, tra cui la cura del marchio che ci identifica come Gruppo San Paolo e ci contraddistingue, sia a livello istituzionale che apostolico, in tutto il mondo e che deve garantire la qualità dei contenuti di tutti i nostri prodotti, oltre che l’immagine stessa.

Come da programma, l'Incontro del Governo generale con i Superiori delle Circoscrizioni si è chiuso sabato pomeriggio, 8 novembre,  con l'intervento conclusivo del Superiore generale, che ci ha stimolati a non perderci d'animo, ma a progredire sempre di più e a vedere il futuro della Congregazione con speranza, avanzando nella società e nella Chiesa del nostro tempo secondo il carisma ricevuto del beato Giacomo Alberione e con lo stile di Paolo di Tarso.

Ringraziamo di cuore i Paolini e le Paoline, gli amici, i cooperatori e i collaboratori di tutto il mondo, che ci hanno accompagnato con la preghiera durante questa settimana. L'Anno Paolino che stiamo vivendo aiuti davvero tutti e tutte ad “Essere San Paolo oggi vivente”.

FOTOGALLERIA (Fr. Takahito Tokuda) >>>