23
Vie, Ago

Typography

AGENDA PAOLINA INDIRIZZI PAOLINI

PRESENTAZIONE

Venite ad me omnes

«Venite ad me omnes». Sono queste parole di Gesù a determinare la vocazione e la missione del giovane Giacomo e a orientare la sua vita. Questo «venite a me» è la missione del Figlio, quella di attirare a sé l’umanità per giungere al Padre. Il «voi tutti» indica ogni uomo e donna che, sostenuti dall’Amore, lasciano tutto e come un fiume si gettano in Dio.

Con il «venite ad me omnes» il Divin Maestro ci coinvolge in prima persona, ricordando così l’origine e il significato dell’apostolato quotidiano della Famiglia Paolina: dare al mondo Colui che è Via, Verità e Vita. L’apostolo vive di questo anelito e, nell’amicizia con ogni generazione, assume tutti i linguaggi per intessere relazioni nuove, capaci di mostrare il volto del Cristo, fonte della vita nuova.

«Venite ad me omnes» è anche un cammino vocazionale. La nostra chiamata sgorga dalla necessità di lasciare tutto e «andare». Nessun altro interesse muove Gesù nel «venite» che quello di renderci suoi discepoli, inviati per abitare questa nostra storia e con essa essere rinnovati nel Figlio.

I brani che incontreremo in questa Agenda Paolina richiamano la ruota del Carro paolino dell’apostolato e insieme ricordano che il 2019 è un Anno vocazionale per l’intera Famiglia Paolina. Ancor prima, però, ci aiutano a far memoria del cammino fatto dal Beato Alberione, in particolar modo quando, 100 anni fa esatti, con i suoi ragazzi pregava per la prima volta il Segreto di riuscita, il Patto con Gesù Maestro per «moltiplicare», anche i frutti del nostro apostolato, e in ogni epoca rispondere con efficacia alle necessità dell’evangelizzazione.